Cosa stai cercando?

Inizia a digitare per cercare un prodotto

Cerca

Lo stampaggio rotazionale per la produzione di vasi di design

25 Maggio 2023 | Approfondimenti

stampaggio_rotazionale

Lo stampaggio rotazionale, o rotostampaggio, è un processo di produzione innovativo che permette di creare oggetti di qualsiasi forma e dimensione. Ideato nella metà dell’800, questo processo ha avuto una diffusione crescente negli ultimi decenni grazie alla sua versatilità e alla sua capacità di produrre oggetti di consumo a costi relativamente bassi.

Questa tecnica è sempre più utilizzata anche nell’ambito dell’arredamento e del design, dal momento che gli oggetti prodotti, grazie ad essa, possono essere personalizzati per soddisfare le esigenze specifiche dei clienti, sia in termini di forma che di colore. Inoltre, realizzare design con stampa rotazionale, con finiture diverse, diventa estremamente semplice grazie alla tecnica delle macchine per rotostampaggio.

Lo stampaggio rotazionale nel settore florovivaistico

Lo stampaggio rotazionale è una tecnica di produzione che si presta particolarmente bene per la realizzazione di vasi per piante e fiori. Grazie alla sua versatilità è possibile ottenere forme e dimensioni diverse, adatte a soddisfare le esigenze delle coltivazioni più disparate. 

Inoltre, la resina termoplastica utilizzata per lo stampaggio rotazionale è un materiale molto resistente e duraturo nel tempo, non si deforma e difficilmente si deteriora, garantendo così la massima affidabilità e sicurezza per le piante ospitate.

Pasquini & Bini sfrutta i vantaggi della resina termoplastica per la realizzazione della linea TEIPLAST. Il materiale utilizzato è, più nello specifico, il polietilene in polvere, il quale conferisce ai vasi TEIPLAST una durata elevata, nonostante siano leggeri, e resistenza agli urti, agli shock termici e ai raggi UV. La tenuta perfetta di questi vasi in condizioni climatiche avverse è garantita dalla tecnologia di stampaggio rotazionale impiegata per la loro realizzazione. 

La linea rotazionale TEIPLAST rappresenta una collezione di vasi di alta qualità, dal design moderno e accattivante, ideali per l’arredo di spazi interni ed esterni. Questi vasi sono realizzati con l’innovativo processo di produzione a stampaggio rotazionale, garantendo oggetti plastici resistenti e di pregio, anche di grandi dimensioni. 

L’invenzione dello stampaggio rotazionale 

Il primo esempio documentato di stampaggio rotazionale risale al 1855, quando l’inglese R. Peters lo impiegò per creare involucri per pezzi di artiglieria e altri oggetti cavi. Nel corso del tempo, il processo di rotostampaggio si evolse grazie all’utilizzo di nuovi materiali, come la cera per la produzione di manufatti, le uova di cioccolato e il gesso di Parigi.

Tuttavia, fu negli anni ‘50 che lo stampaggio rotazionale trovò la sua vera applicazione nell’industria delle materie plastiche, con la produzione di bambole in PVC, giocattoli, coni stradali e boe marine. Nel 1976, la Association of Rotational Moulders (RM) fu fondata per sviluppare la consapevolezza sulla tecnologia e sulle metodiche produttive di questa tecnica.

Negli anni ‘80, il processo si estese anche al policarbonato, al poliestere e al nylon. In questo contesto, lo stampaggio rotazionale fu utilizzato per la realizzazione di manufatti di vario tipo, fino ad arrivare ai giorni nostri, ove questa tecnica viene sfruttata da diversi settori industriali, tra cui quello della produzione di vasi di design di alta qualità.

Stampaggio rotazionale per la plastica: il processo produttivo

Il processo di produzione di vasi e altri manufatti viene effettuato per mezzo di macchine per stampaggio rotazionale e, più nello specifico, si divide in quattro fasi fondamentali:

  • Caricamento dello stampo;
  • Riscaldamento dello stampo
  • Raffreddamento dello stampo
  • Estrazione del pezzo.

Nella prima fase, uno stampo cavo in metallo viene riempito con la quantità di materiale plastico in polvere necessario per ottenere il prodotto finale. La quantità di materiale utilizzata per lo stampaggio rotazionale in plastica viene stabilita, naturalmente, in base alle dimensioni e alla densità dell’oggetto che si vuole ottenere.

Inoltre, la polvere può essere miscelata con il colore desiderato per ottenere un prodotto personalizzato. Un vantaggio significativo dello stampaggio rotazionale è che il materiale plastico viene completamente utilizzato senza sprechi, grazie alla precisione del processo produttivo. 

Nella seconda fase, lo stampo viene fatto ruotare in un ambiente riscaldato, generalmente attraverso l’utilizzo di un forno a convezione o conduzione. Inizialmente, il polimero si trova sul fondo dello stampo, ma con la rotazione, la polvere inizia a sciogliersi e a coprire l’intera superficie dello stampo realizzato. Variando la velocità di rotazione sui due assi perpendicolari, è possibile regolare lo spessore delle pareti dell’oggetto.

Arrivati alla terza fase della produzione di oggetti con stampaggio rotazionale, lo stampo viene estratto dal forno e viene avviato il processo di raffreddamento, continuando la rotazione e utilizzando getti d’aria ad alta velocità o acqua nebulizzata. Una volta raffreddato, il polimero passa da uno stato liquido viscoso a uno semisolido e, infine, solido. Lo stampo può quindi essere aperto e l’oggetto rimosso. A questo punto, la polvere può essere nuovamente posizionata nello stampo per iniziare un nuovo ciclo di stampaggio rotazionale.

I vantaggi della personalizzazione e realizzazione di manufatti, adatti ad ogni contesto, con il processo produttivo di stampaggio rotazionale, si evincono da prodotti come Foglia, una composizione di due vasi ed una comoda seduta in polietilene, dal design peculiare e ideale per gli spazi esterni come il giardino. Anche Marte è un modello emblematico delle potenzialità dello stampaggio rotazionale di vasi di design, perfetto per l’arredo degli spazi urbani, esteticamente gradevole e strutturalmente resistente. 
Nonostante il processo produttivo sia di tipo industriale, Pasquini & Bini mantiene una produzione limitata per poter offrire vasi di elevata qualità e dal grande gusto estetico.

Ultime novità

8 Agosto 2022 | Nuovi prodotti

MARTE E DIAMANTE: I GIOIELLI PER LE VOSTRE PIANTE

Nel 2016 la Pasquini & Bini, in collaborazione con il Design Campus dell’Università degli studi di Firenze, ha promosso un…

Leggi tutto

12 Aprile 2024 | Approfondimenti

Macfrut 2024: la fiera di riferimento per il settore dell’ortofrutticoltura

Macfrut 2024: scopri le Ultime Frontiere della Coltivazione Fuori Suolo e l’Impatto Rivoluzionario dei Vasi Infinity di Pasquini & Bini…

Leggi tutto

10 Ottobre 2023 | Approfondimenti

Come coltivare le more in vaso

Coltivare le more in vaso è una grande opportunità per avere un raccolto abbondante direttamente a casa propria, sia in…

Leggi tutto

scegliere una pianta fiorita da esterno

27 Agosto 2023 | Consigli

Scegliere una pianta fiorita da esterno

Le piante fiorite da esterno aggiungono colore e vitalità a giardini, terrazzi e balconi, trasformando gli spazi esterni in ambienti…

Leggi tutto