Mezzo secolo di storia al servizio del vivaismo

Da sempre ci dedichiamo alla progettazione e produzione di vasi in plastica per le coltivazioni fuori suolo, il giardinaggio e l’arredo.

Dedichiamo la massima cura e attenzione
ai nostri compiti

Dai processi produttivi alla logistica, dalla vendita all’assistenza al cliente

La proprietà investe continuamente le proprie risorse per l’acquisto di impianti e per reperire le materie prime migliori presenti sul mercato: presse di ultima generazione, a basso consumo energetico e in funzione 24 ore su 24, macchinari robotizzati, stampi studiati nei minimi dettagli, polimeri di altissima qualità privi di componenti dannose per l’ambiente.

Tutto questo ha permesso, nel corso degli anni, di diversificare enormemente la gamma dei prodotti senza alterarne la caratteristica essenziale: la qualità.

La Pasquini & Bini esporta oltre il 50% della propria produzione “Made in Italy” in oltre 60 Paesi del mondo nei 5 continenti avvalendosi, in alcuni casi, di rappresentanti o esclusivisti.

La nostra storia

Una storia aziendale che affonda le radici, forti e profonde, nel proprio territorio

La storia di Pasquini e Bini ebbe inizio negli anni sessanta, sulle rive del fiume Pescia.
Un’attività imprenditoriale, di modeste dimensioni, si trasformò, in pochi decenni, in un supporto determinante per lo sviluppo del vivaismo.

La produzione dei contenitori da vivaio, infatti, innescò una vera e propria rivoluzione nel settore florovivaistico.
L’utilizzo del vaso portò, in breve tempo, ad un nuovo modo di concepire la produzione e la commercializzazione delle piante.

L’attività di Pasquini e Bini, seppur contenuta e rivolta prevalentemente al mercato locale, era già ben sviluppata grazie alla produzione di vasi ideali per la coltivazione fuori suolo.

Nel 1998, i due soci fondatori decisero di vendere la ditta. La nuova gestione preferì conservare il nome dell’azienda poiché, anche se su piccola scala, Pasquini e Bini era già un marchio legato alla qualità.

Fu subito realizzato un progetto industriale volto al supporto dell’attività vivaistica, puntando all’internazionalizzazione.

L’insediamento nella nuova unità produttiva, ad Altopascio (LU), iniziò nella primavera del 2001 e non si è ancora concluso.

Da allora sono stati acquisiti nuovi stabili, sempre nelle vicinanze, per poter aumentare la produttività e lo stoccaggio delle merci.

La Nuova Pasquini e Bini ha sempre avuto come obiettivo quello di poter realizzare vasi di qualità in grado di contribuire all’ottimizzazione dei processi produttivi dei vivai, in ogni parte del mondo.

Dal 2008, con la produzione dei vasi rotazionali TEIPLAST, arricchisce la propria gamma di prodotti con articoli pensati per l’arredo degli spazi verdi.

Nel 2021, il Private Equity Entangled Capital acquisisce la maggioranza delle quote di Nuova Pasquini e Bini con l’intento di affiancare la vecchia proprietà nel percorso di crescita e potenziamento della società sul mercato internazionale.

Ogni anno, grazie ad un’ottima gestione finanziaria, sono previsti e realizzati numerosi investimenti volti alla miglioria del processo industriale e alla realizzazione di prodotti sempre più performanti.

Tutto questo senza perdere mai lo spirito che ha mosso questa attività fin dai suoi primi passi: il sentimento di vicinanza, di collaborazione, di amicizia con i propri clienti, ovunque essi siano.

Un team che lavora con passione,
ogni giorno

Vendiamo i nostri vasi in tutto il mondo parlando una sola lingua, quella della QUALITA’

Ivan Mancini

Sales Director

Stefanie Delgado Perdones

Export manager

(language: German – Spanish – English and French)

Sonia Malanga

Italian sales manager

Francesca Bertelli

Export manager

(language: English – Spanish and German)

Marco Paganucci

Italian sales manager